.


VITA DEL BAILLIAGE AMPHISYA-CALABRIA - ANNI '20 NELL'ESTATE 2020 ( Siderno - Reggio C., 18 - 24.08.2020 )

LO SPLENDORE DEI RUGGENTI ANNI ‘20 NELL’ESTATE 2020

I ruggenti anni ‘20, hanno lasciato il segno come questo nostro incredibile 2020. Dopo la forzata pausa Covid, il Bailliage Amphisya Calabria dell’Association Mondiale de la Gastronomie Chaîne des Rôtisseurs, in sinergia con il Premio Letterario Giuridico IusArteLibri Il Ponte della Legalità, ha ripreso le sue iniziative organizzando fastosi e festosi eventi culturali nella Jonica. La Bailli Antonella Sotira Frangipane, insieme ai soci Chaîne e gli amici non residenti in Calabria, hanno così avuto modo di trascorrere una vacanza ricca di eventi culturali e degustazioni, immergendosi nell’azzurrità del Mar Jonio e nel verde dell’Aspromonte. 

Per l’edizione 2020 del Premio AmphisyaIusCultura, il 18 agosto i soci e gli Amici Chaine, insieme ai giuristi ed a tanti altri professionisti, si sono ritrovati nella  nuova ed elegante location “Giorgini Home” della socia Immacolata Giorgini. Nella Sala Azzurra, prima della cena, sono state consegnate le pergamene ai finalisti del concorso “Miglior Racconto” del libro “Co-veni, Co-Vid, Co- Vici” edito da Bastogi. Tra i finalisti i calabresi, avv.ti Emilia Vera Giurato ed Alberto Campisi, Francesco Greco, Amministratore Unico di Cisal Servizi. A consegnare il premio al vincitore, avv. Giuseppe Belcastro, oltre alla padrona di casa Immacolata Giorgini, la Presidente della Croce Rossa Riviera dei Gelsomini, Concetta Gioffrè, il Presidente della Camera Penale di Roma avv. Cesare Placanica, la Presidente ARAS Caterina Coluccio Leggio.  La bellissima scultura di Francesco Misuraca ha fatto da cornice alla meravigliosa torta creata dal patissier e socio Riccardo Fazzolari con il logo del Bailliage Amphisya,  con cui si è conclusa la cena “narrata” in giardino. I 70 selezionatissimi ospiti, sono stati introdotti nei sapori ed odori del  sofisticato ed innovativo menu “di carni eccellenti” dal Vice Chancellier Flavia Pugliese e dalla dame Margherita Amarelli, la cui liquirizia ha arricchito il primo piatto con ragù di coniglio ed il gelato, e dal sommelier Enzo Celi, che insieme al produttore Sergio Arcuri ha svelato i segreti del rosato di Cirò. La suadente voce dell’artista Tiziana Scimone ha introdotto gli ospiti nelle atmosfere del libro, leggendo il racconto “Sarò breve” vincitore della rassegna.
 
A seguire il 19 agosto nell’insolito salotto panoramico di Casale Judeo, affacciato sul Castello Carafa, a Roccella Jonica, è stata presentata l’originale iniziativa editoriale dell’avv. Sotira, “Co-veni, Co-Vid, Co- Vici”, assurta agli onori della cronaca culturale nazionale. Un parterre di relatori eccezionali, dalla Presidente della Camera Penale Militare di Roma e Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Roma, nonché socia Amphisya, Saveria Mobrici, alla giornalista televisiva Anna La Rosa, al giudice scrittore Luigi Condemi, coordinati dal giurista e scrittore Francesco Maria Spanò. Ad omaggiare l’autrice oltre ai colleghi ed amici anche il Presidente della IX Sez del Tribunale di Roma, Tommaso Marvasi, il neo amministratore del Porto delle Grazie di Roccella Jonica Fabio Filocamo.  I 40 ospiti intervenuti, sono stati deliziati con la degustazione delle tipiche polpette di melenzane e dalle zeppole e dalla parmigiana di pesce spada del confrere Giuseppe Ursino, accompagnati dai vini Anphisya e Bivongi delle Cantine Lavorata del confrere Danilo Lavorata, mentre scorrevano i video degli artisti che durante il lockdown avevano declamato e divulgato i racconti della raccolta, tra cui l’attore Toni Laudadio, scrittore finalista al Bancarella 2019, la cantante e attrice napoletana Gio’ di Sarno e la cantante jazz Cinzia Tedesco.
 
Il 21 agosto, l’escursione in Aspromonte al più grande monolite d’Europa “Pietra Cappa” la località resa famosa dal video divenuto virale durante il lockdown. Al seguito dell’avv. Davis Cutugno, dello storico Stefano Treccosti e della guida Cai Bruno Tripoli,  anche  raffinato intagliatore di legno, i soci hanno seguito il percorso dei monaci basiliani dalle Rocche di San Pietro sino ai resti del Monastero di San Giorgio, per giungere a gustare il tipico soffritto di maialino nero ed il pane cunzato con peperonata e salumi ed il pecorino stagionato preparato dai “pastori locali”. Dopo l’Aspromonte, il 23 agosto i soci hanno risalito le piccole Cascate di San Nicola sino al Vecchio Mulino e visitato il Convento di Sant’Ilarione. Anche questa escursione è stata allietata dalle tradizionale grigliata di salsicce e pannocchie. Gli incontri fra produttori e chef sono stati programmati nelle c.d. “contrura” ossia fra le due e le quattro del pomeriggio. Al riparo dai curiosi sguardi della clientela, abbiamo svelato in anteprima i nuovi piatti a base di Liquirizia dello chef stellato  Riccardo Sculli, del ristorante Gambero Rosso e dello chef Rocco Agostino del blasonato ristorante La Cascina. Margherita Amarelli ha omaggiato i soci ristoratori e patissier delle sue polveri di liquirizia e gli amici delle apprezzate spezzatine nere.
  
Dulcis in jazz: il 24 agosto in pieno Festival Rumori Mediterranei, la socia in caming Cinzia Tedesco, con il suo straordinario repertorio Verdi e Mister Puccini in Jazz, si è esibita nel cortile della Casa Comunale di Locri. Un dopo festival ricco di sorprese: tuffo in piscina, preceduto dalla degustazione al ristorante La Pineta della mitica ricetta della famiglia Agostino, Spaghetti Corte di Assise, e da un improvvisata esibizione canora al Golosia tra gli applausi degli entusiasti avventori e le dolci note delle granite alle mandorle con caffè.
 
Si ringraziano oltre ai soci professionnel calabresi, i soci: Teresa Sotira, Aldo Sotira, Flavia Pugliese e Geltrude Prologo Niutta che hanno curato l’organizzazione degli eventi.

 


CHAÎNE DES RÔTISSEURS

Via Cavour 25 - 39100 - Bolzano
E-mail: info@chaine-des-rotisseurs.it

 
© Chaîne des Rôtisseurs - International Association of Gastronomy - P.Iva: 97265780151 | Trattamento dati personali

 

 

Privacy Policy